Riacquisizione del riconoscimento ministeriale

CONSORZIO DI TUTELA DELL’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
D.O.P. UMBRIA.

UNA NUOVA OPERATIVITÀ PER LA TUTELA E LA PROMOZIONE DI UN’ECCELLENZA REGIONALE.

Il Consorzio Olio DOP Umbria conferma la sua presenza, dopo la riacquisizione
del riconoscimento ministeriale, al fianco degli operatori del settore per garantire a un prodotto di qualità la giusta promozione sul territorio.

Il Consorzio di Tutela dell’olio extra vergine di Oliva DOP Umbria è ripartito con il suo lavoro istituzionale di tutela e promozione. Dopo aver riacquisito il riconoscimento ministeriale, il Consorzio conferma la sua presenza sul territorio anche attraverso il nuovo assetto organizzativo e una nuova sede operativa all’interno di Villa Fabri a Trevi, già sede dell’Associazione La Strada dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Umbria, con la quale si auspica una costruttiva collaborazione.

Il Consorzio agisce su un duplice fronte: quello della tutela e quello della promozione.

“L’aspetto della tutela – spiega il Presidente del Consorzio Augusto Antonelli Franceschini –, rivolta sia ai produttori che ai consumatori dell’olio DOP, riguarda le attività successive alla certificazione dell’olio da parte di un ente certificatore, nel nostro caso il Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria 3A-PTA a cui il consorzio, come da suo compito istituzionale, ha rinnovato l’incarico nello scorso gennaio. In proposito si sottolinea che per favorire lo sviluppo della filiera è stato possibile razionalizzare i costi di certificazione intervenendo sul tariffario e riducendo sensibilmente i prezzi.

Nell’immediato l’attività del Consorzio si esplica operativamente con la distribuzione dei contrassegni numerati che solo ogni confezione di olio DOP può e deve avere e nel nostro rinnovato impegno a collaborare con Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la tutela del prodotto.

La promozione, invece, è rivolta a far conoscere sul territorio, nazionale e internazionale, un prodotto che aggiunge alle caratteristiche e ai parametri di qualità previsti dal disciplinar, il valore aggiunto della territorialità. A differenza infatti di altri sistemi di qualità, come il Sistema di Qualità Nazionale in via di definizione, la DOP Umbria è l’unica che può fregiarsi di una certificazione di provenienza esclusivamente regionale”.

Il riconoscimento ministeriale, ottenuto alla fine dello scorso anno per la seconda volta, arriva dopo un periodo di grande e proficuo lavoro che ha portato al Consorzio i numeri dei quali aveva bisogno. Infatti il conferimento si ottiene solo nel caso il consorzio rappresenti almeno il 66% della produzione DOP Umbria.

È da questi numeri, da una nuova sede e da una conseguente rinnovata operatività che il Consorzio riparte.

“L’auspicio – continua il Presidente Antonelli – è che sempre più operatori della filiera della DOP Umbria vogliano associarsi al consorzio perché proprio da questa cooperazione nasce il valore aggiunto della nostra produzione. Auspico inoltre che un numero crescente di addettidel settore oleario aderiscano alla certificazione del loro olio in modo da garantire, in maniera crescente, un prodotto di qualità”.

Il Consorzio di Tutela dell’olio extra vergine di Oliva DOP Umbria nasce nel 1986 e attualmente conta 342 soci. La nuova sede trevana, all’interno di Villa Fabri, si trova in via delle Grotte, 2.

L’operatività è nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì mattina

I recapiti sono cell 366.6344382 tel/fax 0742.718045

info@oliodopumbria.it

 

BizStudio-lite Theme by SketchThemes