OLIVICOLTURA IN UMBRIA

IMG_1620
IMG_1590
IMG_0531_2
IMG_9887_2
IMG_1613_2
IMG_0093_2
IMG_0016_2
IMG_0019_2
IMG_0037
IMG_1638
IMG_9760
IMG_9932

Cuore verde d’Italia, l’Umbria è fortemente connotata per la bellezza e l’integrità  dei suoi territori.

Concorre, di certo, a questa lusinghiera fama, un albero su tutti: l’olivo.

Non a caso l’Umbria è l’unica regione i cui confini sono coincidenti con quelli della DOP.

I dati del resto si commentano da soli: 27.000 ettari di oliveti, 250 frantoi, una produzione media collocabile intorno ai 90.000 quintali annui d’olio di cui 8.000 certificati DOP.

Il valore reale dell’olivicoltura umbra è tuttavia ben al di sopra di queste pur significative cifre.

L’olivicoltura in Umbria è ambiente, paesaggio, turismo ossia multifunzionalità.

La cultivar che rappresenta tutta l’Umbria è di certo il Moraiolo, una pianta che ben si addice al carattere degli umbri; piccola, ma forte e resistente; schiva ma che da  un olio da una forte personalità  organolettica.

TESTO DI: ANGELA CANALE

CONSORZIO OLIO DOP UMBRIA – TUTTI I DIRITTI RISERVATI